Sicuramente non sarà la prima volta che vi capiterà di leggere di imprese for profit che collaborano con organizzazioni non a scopo di lucro o enti benefici, ma non è altrettanto scontato che abbiate visto una strategia di comunicazione come quella intrapresa da Momondo!

Il video che segue è lo spot con cui Momondo ha aperto la campagna “Let’s open our World”, un viaggio attraverso il DNA. Il consiglio è di guardare fino all’ultimo secondo perché non rimarrete delusi, garantito!

A questo punto sorge spontanea la domanda: chi è Momondo?

Momondo è una piattaforma gratuita di ricerca voli -nata nel 2006- che permette di confrontare i prezzi delle varie compagnie aeree presenti all’interno del mercato, ma quello che davvero la rende interessante agli occhi di questa analisi è che è un’impresa che ha scelto di basare la propria mission aziendale su di una causa sociale.

 

ArticoloSociale2

Cause Related Marketing

In poche parole Momondo ha optato per il cosiddetto Cause Related Marketing (CRM), un’attività aziendale che avvalendosi delle tecniche di Marketing supporta una buona causa e allo stesso tempo promuove gli obiettivi imprenditoriali. Nel 1999 Sue Adkins definisce il CRM come:

“una delle aree più eccitanti del Marketing dove i benefici sono ripartiti fra business e società”.

In questo caso Momondo sposa la causa del CISV International, organizzazione internazionale dedita all’educazione e alla diffusione della pace attraverso la costruzione di rapporti di cooperazione e amicizia interculturale. Come ci riesce? Grazie al DNA Journey riesce a diffondere il principio che

“hai in comune con il mondo più di quanto pensi”.

L’azienda non solo contribuisce finanziariamente alla realizzazione di un progetto della non profit ma utilizza anche il proprio servizio come mezzo di trasmissione della causa sociale. Questa tipologia di Cause Related Marketing si trova al confine fra il CRM di transizione e il joint promotion che sfrutta l’efficacia di entrambi i modelli integrandoli fra loro.

Associando il proprio brand alla causa di CISV, Momondo migliora la sua immagine e la modalità di comunicazione non solo con il proprio target di riferimento ma anche con un segmento maggiore del mercato.

Sostanzialmente si crea una dinamica fra impresa e ente non profit di tipo win-to-win dove lo scopo sociale consolida il brand. Ovviamente è chiaro che l’azienda for profit non è un ente benefico per cui non è di fatto nascosto che lo scopo imprenditoriale sia l’aumento dei profitti ma ciò non significa che non si possa comunque tenere in considerazione tematiche socialmente rilevanti.

Il trend

Il grafico sottostante è il risultato dello studio di Google Trend intorno al termine “Momondo” che mostra come siano aumentate le ricerche online nel 2016 e quindi come l’effetto positivo della campagna di sensibilizzazione alla tolleranza abbia aumentato il traffico intorno al brand (periodo analisi 2011- giugno 2016).

 

Immagine

 

Sebbene sia ancora presto per poter monetizzare il beneficio ricavato da Momondo e CISV, quel che è certo è che già solo i milioni di visualizzazioni e condivisioni all’interno dei canali Social sono un traguardo decisamente significativo.

Se vi state chiedendo come fare per partecipare al concorso “The DNA Journey” purtroppo dovete sapere che in Italia non è ancora attiva questa possibilità ma, come gli Amministratori della Pagina Fb di Momondo ci tengono a chiarire, presto arriverà.

-Soprattutto per sapere se davvero Maddalena sia molto miscelata!-

ImmagineS

 

Questo è un classico caso che dimostra che il vero “cambio di passo” avviene nel momento in cui viene elaborata un’unica strategia basata sulle reali attitudini del target ed allineando di conseguenza gli strumenti del marketing online e offline. Skyscanner e gli altri Big del settore hanno preso una bella lezione!

A questo punto non c’è modo migliore, vista la stagione estiva, che concludere con i 5 punti necessari secondo Momondo per “aprirsi al Mondo”:

  1. Abbassare la guardia
  2. Parlare con estranei
  3. Dire si!
  4. Essere curiosi
  5. Dare importanza alla condivisione.

 

… e Buone Vacanze!